fbpx
psicosomatica 16 Gen 2020

16 Gen

BY: Anna

Corsi

Psicosomatica …è sorprendente vedere il grande potere che ha la nostra mente nel condizionare il corpo

 

si alzò tra loro il molto potente Agamennone, l’eroe figlio d’Atreo, infuriato, tremendamente i precordi, neri di bile intorno, erano gonfi, gli occhi parevano fuoco lampeggiante…
Iliade, I, 101-104

In questi pochi versi Omero descrive magistralmente i cambiamenti che avvengono nel corpo di Agamennone nel momento in cui il condottiero è in preda ad una violenta ira.

Del resto, senza riferirsi necessariamente a scrittori e poeti è esperienza abbastanza comune per ognuno di noi quella di identificare le emozioni provate in base a sensazioni fisiche; così ci capiterà di sentire il cuore in gola o lo stomaco chiuso quando aspettiamo con ansia e un po’ di timore il verificarsi di un evento tanto atteso, spaventoso, oppure ancora arrossiremo e tremeremo di rabbia di fronte ad un grave torto subito.

Riflettendo su queste e altre analoghe esperienze può risultare cosa scontata sostenere che il corpo è lo sfondo, il teatro di tutti gli eventi psichici e quindi il considerare del tutto logico la presenza di uno stretto legame tra mente e corpo, unità che implica una profonda ripercussione del benessere fisico degli stati d’animo e viceversa una profonda influenza delle emozioni sul corpo e sul suo benessere tanto da richiedere che qualsiasi malattia fisica venga indagata non solo da un punto di vista medico e psicologico, ma anche considerando l’aspetto emotivo che l’accompagna.

Il vecchio concetto di malattia intesa come “effetto di una causa”, è stato quindi, sostituito con una visione multifattoriale secondo la quale ogni evento è conseguente all’intrecciarsi di molti fattori, tra i quali sta assumendo sempre più importanza il fattore psicologico. Sembra che quest’ultimo, a seconda della sua natura, possa agire favorendo l’insorgere di una malattia, o al contrario, favorendone la guarigione.

 

Mente e corpo…

La psicosomatica è quella branca della medicina che pone in relazione la mente con il corpo, ossia il mondo emozionale ed affettivo con il soma occupandosi nello specifico di rilevare e capire l’influenza che l’emozione, il vissuto, esercita sul corpo.

Oggi si parla non solo di psicosomatica, ma di un’ottica psicosomatica corrispondente ad una concezione della medicina che guarda all’uomo come ad un tutto unitario, visione olistica, dove la malattia si manifesta a livello organico come sintomo manifesto di un disagio psicologico.

Si parla di psicosomatica non solo come prospettiva con la quale guardare l’evento patologico, ma anche in relazione a sintomi somatici fortemente connessi alle emozionie in relazione alle così dette vere e proprie malattie psicosomatiche. Qui siamo quindi ben lontano dalla concezione comune della malattia come qualcosa che “capita” all’uomo ma gli è estranea, come un nemico da cui liberarsi al più presto possibile.

E’ da qui che parte la Medicina Psicosomatica, dall’interpretare in una prospettiva simbolica la malattia come linguaggio del corpo malato.

Coglieremo l’esistenza del conflitto, della crisi, del nodo irrisolto, ma rileveremo allo stesso tempo anche la possibilità del cambiamento e della risoluzione della crisi.

NON E’ MEGLIO ESSERE MALATI E SENTIRSI BENE, INVECE CHE ESSERE SANI E SENTIRSI MALATI?

E’ sorprendente vedere il grande potere che ha la nostra mente nel condizionare il corpo.

E’ sorprendente vedere il grande potere che ha la nostra mente nel condizionare il corpo

Il pensiero di essere Malato può innescare la malattia stessa?

Sono molte e importantissime le interazioni tra il corpo e la mente in grado di condizionare la nostra vita e l’andamento di molte patologie.

Com’è possibile tutto ciò?

Con che meccanismo la mente influenza il corpo?

Di questo e di altro ancora si parlerà in questo corso, per-corso, che con la consueta modalità interattiva vuole proporre nuove modalità di leggere e di vivere le “manifestazioni del nostro corpo”.

Corso di 10 lezioni a cadenza settimanale che, grazie all’organizzazione dell’Università della terza età di Domodossola, partirà venerdì 7 Febbraio p.v. dalle ore 15.30 alle ore 17.00 presso ex “Cappella Mellerio” via Giacomo Mellerio 8 Domodossola.

Lascia un commento

Side bar