psicodramma 29 Ott 2018

29 Ott

BY: Anna

Novità

Psicodramma, a Novembre un nuovo appuntamento!

“Bisogna osservarli i vignaioli quando potano, mentre il freddo arrossa il naso e le guance; bisogna vedere come prendono in mano il tralcio, come i loro occhi scrutano e contano le gemme, come le pinze danno un colpo secco che recide il tralcio con un suono che echeggia in tutta la vigna: un taglio che sembra un colpo di grazia spietato al culmine di una sentenza e che invece è colpo di grazia perché apre un futuro fecondo…”
(Enzo BIANCHI, Il pane di ieri)

Anche noi come il vignaiolo, dovremmo imparare a fermarci per mettere a fuoco quale atteggiamento, modalità o aspetto del nostro carattere va “potato”, affinché il nostro vivere sia coerente e sincero con ciò che realmente siamo. Dobbiamo prendere coscienza di quale ramo secco continuiamo a tener con noi… La coscienza del proprio limite è la più grande intimità che l’uomo possa raggiungere con se stesso.

Questo ri-conoscimento è creativo nel senso pieno del termine: ri-crea l’essere, non lo condanna.
Il limite è il nostro trampolino di lancio.
Ed è anche attraverso l’arte della maieutica che ci diamo la possibilità di liberarci da pesi inutili che ci teniamo addosso, da schemi dentro ai quali ci sentiamo troppo stretti, da limiti che pensiamo punti d’arrivo…

Lo Psicodramma corporeo,

…che si basa proprio sull’antica, ma sempre attuale, arte della maieutica, cioè l’arte del “tirar fuori”, del portare alla luce ciò che in noi è seminato da tempo, ci può aiutare a sperimentare attraverso la messa in atto del corpo ad esprimere le diverse dimensioni della nostra vita e di stabilire dei collegamenti costruttivi fra di esse …facilita, grazie alla rappresentazione scenica, lo stabilirsi di un intreccio più armonico tra le esigenze intrapsichiche e le richieste della realtà, e porta alla riscoperta ed alla valorizzazione della propria spontaneità e creatività.

Nelle nostre radici, lo ricordo sempre, ci sono risorse spesso in attesa di essere risvegliate, che devono essere alleggerite da pesi di luoghi comuni, sovrastrutture educative, paure o etichette.
Questo metodo d’approccio psicologico permette al protagonista, che è attivamente impegnato sulla scena, di (ri)sperimentare delle situazioni piuttosto che di raccontarle.
Con questo metodo la persona può, grazie allo sviluppo di un dialogo attivo con se stesso, imboccare la via di un cambiamento che conduce all’autonomia e alla spontaneità creativa.

A partire dal 14 Novembre p.v., parte il secondo corso di Psicodramma Corporeo ed Espressione Creativa:

  • Primo incontro “liberiamoci da…” che si terrà il 14 Novembre
  • Secondo incontro “Incontriamo il nostro ostacolo” che si terrà il 23 Novembre
  • Terzo incontro “La Libertà” che si terrà il 30 Novembre

Il corso è aperto a tutti coloro che, maschi o femmine, giovano o adulti, vogliono attraverso la personale esperienza, aggiungere uno strumento in più da utilizzare per la propria crescita personale.

Gli incontri si terranno presso:
Centro Civico Culturale S.ta Toscana (VR)
P.zza Santa Toscana, 2
Zevio Verona 37059

 

 

1 commento

  • Anna Post author

    Buon Giorno Sandrina,
    mi deve scusare ma a causa di un problema sul sito solo ora ho visto i messaggi ricevuti.
    Non sono stati messi in programma altri corsi di psicodramma in Novembre.
    Domani partirà un corso di tre serate dal titolo “L’Intraprenditore”, diventare imprenditori di se stessi, corso che verrà riproposto a breve.

    Mi scuso ancora per il disagio e le auguro una Buona Giornata.

    23 Gennaio 2019 | Reply

Lascia un commento