fbpx
malattie autoimmuni 22 Mag 2020

22 Mag

BY: Anna

Novità

Le Malattie Autoimmuni …video contenuto.

Il nostro corpo è un sistema, in linea di massima, veramente efficiente, ma in certi casi “perde la bussola” e aggredisce se stesso.
Questo è quello che accade nelle malattie autoimmuni.

Le patologie autoimmuni sono tantissime e non così rare, sembra che coinvolgano circa il 10% della popolazione mondiale con una percentuale maggiore per il sesso femminile.
Il più delle volte insorgono in età adulta (artrite reumatoide, fibromialgia, ecc..) ma alcune volte compaiono già in età adolescenziale o addirittura durante l’infanzia (celiachia, diabete di tipo 1 ecc…)

L’origine di queste malattie è legata a diversi fattori, predisposizione genetica, squilibri ormonali, inquinamento… ma i veri motivi dello scatenarsi di questi disturbi non sono ancora ben chiari.
Sembra che lo stress abbia un ruolo dominante in queste situazioni e che addirittura possa considerarsi il fattore scatenante, infatti si è più volte dimostrato che il sistema immunitario deteriori la sua funzionalità in seguito a prolungati periodi di intenso stress.

Esiste una fondamentale differenza tra lo stress di un momento limitato,per esempio, per un esame universitario o anche per un evento felice come un matrimonio, ed il malessere profondo e protratto per lungo tempo.

Gli stati di incertezza/paura infatti generano uno stato di insicurezza che attiva risposte fisiologiche di continua allerta, da qui, con il trascorrere del tempo, si può riscontrare l’insorgenza ed il perdurare di un processo infiammatorio generalizzato ma non solo, si innescano anche risposte ormonali indotte dalla stimolazione dell’asse ipotalamo/ipofisi/surrene.

Insomma sono le nostre risposte personali e soggettive ai fattori ambientali in senso assoluto, che coinvolgono l’aspetto psicologico, immunologico, neurologico nella loro totalità, creando somatizzazioni che col tempo portano ad esiti che possono essere realmente devastanti.

Che la nostra vita media si vada allungando, è indubbio; dobbiamo però vedere se la “qualità” di questa vita sia coerente con la sua durata.
Potremmo renderla piacevolissima, o un vero inferno… questo dipende dalla nostra capacità di costruire, vivere, e godere il nostro ambiente, le nostre relazioni e ciò che scegliamo di vivere.

Intelletto e affetti, vita cognitiva e vita emotiva, esigenze psichiche e bisogni fisici rappresentano i tanti “poli” che parlano tra loro.
Se questo dialogo si interrompe ecco che il corpo, attraverso la malattia, comunica e parla all’io, pur dolorosamente, e lo invita ad una presa di coscienza.

2 commenti

  • Ich mag diesen Blog, es ist ein Meister des Friedens! Ich bin froh, dass ich das bei Google beobachtet habe. Allianora Orson Reiter

    26 Agosto 2020 | Reply

    • Anna Post author

      Grazie dell’apprezzamento! …è sempre utile il confronto, ci da modo di capire se siamo sulla strada giusta

      4 Novembre 2020 | Reply

Lascia un commento